qual è il miglior corso da seguire per chi vuole scrivere narrativa (per bambini e ragazzi) ?

Ci sono decine e decine di corsi di scrittura, online e in presenza, organizzati da realtà più o meno conosciute e strutturate e tenuti da scrittori più o meno di successo.

Come scegliere un corso di scrittura e in particolare un corso di scrittura di libri per bambini e ragazzi?

Frequento corsi e laboratori di scrittura da quando avevo vent’anni (adesso ne ho 40), e non ho mai smesso. Nel tempo mi sono fatta un’idea di quali siano le caratteristiche di un buon corso e dei principali errori di valutazione che commette chi ci si iscrive.

Premesso che non ho frequentato tutti i corsi di scrittura in circolazione, ecco 4 miti da sfatare prima di decidere quale fa per noi.


1. corso o laboratorio non fa differenza. Sembra una distinzione da poco ma non lo è affatto. Un corso di scrittura che preveda solo una parte teorica rischia di essere noioso e scoraggiante. La pura lezione frontale in cui si viene sommersi di informazioni, numeri, titoli di libri, nomi di autori, brani antologici da cui imparare può essere utile, ma tanto valeva leggersi un qualunque manuale dal titolo “scrivere narrativa (per ragazzi)”. Si sarebbero ottenute le stesse informazioni, al proprio ritmo, con un costo che in media è di dieci o venti volte inferiore. Se alla lezione frontale viene affiancata una parte di laboratorio in cui ognuno lavora a un suo progetto e riceve un feedback su quanto scritto, il corso cui ci si vuole iscrivere ha sicuramente un valore maggiore. Il mio consiglio, quindi: tra un corso e un laboratorio, scegli sempre un laboratorio. Il confronto, il mettersi alla prova, sporcarsi le mani con la scrittura è quello di cui hai bisogno.


2. più è famoso chi tiene il corso meglio è. Si ha sempre l’impressione che se a tenere un corso c’è una persona di successo, quel corso sarà valido. Saper scrivere narrativa per ragazzi (e narrativa in generale) non ha niente a che fare col saper insegnare a scrivere. Non c’è nessuna relazione di proporzionalità diretta che indica che più copie hai venduto, più sarai capace di tenere un corso. Anzi. Il miglior insegnante di scrittura che abbia mai avuto non aveva mai pubblicato un libro. Viceversa, scrittori di bestseller si sono rivelati insegnanti noiosissimi e per nulla efficaci.
Lo scrittore famoso porta con sé un altro fraintendimento: se scoprirà che sono un talento nato mi presenterà al suo editore, firmerò contratti a sei cifre e il mondo mi sorriderà. Non dico che non sia mai successo in assoluto, ma a me non è mai successo, né a nessuno dei corsisti e delle corsiste che ho conosciuto nel tempo. Spesso un autore pubblicato fatica a trovare un editore o un agente letterario per sé. Ho un’amica che dopo aver pubblicato una mezza dozzina di romanzi con editori come Mondadori e Piemme, deve ancora tribolare per trovare casa ai suoi libri. Figuriamoci se potrebbe fare da apripista a autori o autrici esordienti. Quindi il consiglio numero due: non farti abbagliare dal nome dell’insegnante.


3. più costa più sarà valido. Il costo di un corso è dato da diversi fattori: dove si tiene, chi lo tiene, quanto dura. Nessun corso di scrittura ti trasformerà in uno scrittore o in una scrittrice di successo in 10, 20 o 50 ore, quindi non ti preoccupare. Se anche non puoi permetterti il master semestrale da 1.800 alla Scuola Holden va bene lo stesso. Non sempre quello che paghi ha un riscontro diretto in quello che ottieni. Vale per qualsiasi acquisto e sono sicura che nella tua vita di tutti i giorni ti sarà capitato decine di volte di spendere pochissimo per qualcosa che è durato tantissimo e viceversa.


4. il valore del corso è in chi lo tiene. Sicuramente un insegnante brillante, appassionato, competente ha un valore inestimabile. Ma il vero valore di un corso – per la mia esperienza – è nelle relazioni che riesci a intessere con gli altri corsisti. Il corso durerà una manciata di ore, per far fruttare le conoscenze e l’energia accumulate, però, ti serviranno dei compagni di avventura con cui continuare a confrontarti anche oltre. Scrivere insieme, consigliarsi libri e leggersi a vicenda… sarà questo il valore inestimabile che potrai trarre davvero da un corso: conoscere e confrontarti con qualcuno che ha in comune con te una passione e un interesse.


Se non sai che corso scegliere, spero che questi consigli ti saranno utili. In questo post trovi alcuni corsi cui potresti valutare di iscriverti. Ma è davvero un corso di scrittura quello di cui hai bisogno? A me è capitato spesso di iscrivermi a dei corsi perché avevo bisogno di sbloccarmi rispetto a un testo che non riuscivo a scrivere. Se questo è il tuo caso, allora forse potresti aver bisogno del mio servizio di tutoring. Scrivimi per saperne di più: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.